www.gubbio.name

l'albero, i ceri ed il lupo




La corsa dei Ceri di Gubbio. Le origini, la storia e le regole

| Le origini della Corsa dei Ceri | La prima mattina | L'alzata dei Ceri | La mostra | La corsa e l'arrivo a Sant'Ubaldo |

La Corsa dei Ceri si tiene a Gubbio, ogni 15 maggio, non si sa da quando, ma, sicuramente, da almeno 500 anni.

I tre Santi

Avete letto bene non sappiano dire con certezza da quanti anni la Corsa dei Ceri si svolge!

E quasi per peggiorare la situazione non sappiamo neanche quale ne sia la esatta origine!

Sant'Ubaldo

Due sono comunque le ipotesi più attendibili: una religiosa e l'altra pagana.

L'ipotesi religiosa ha come protagosnista Sant'Ubaldo ovvero il Vescovo eugubino Ubaldo Baldassini.

I Ceri di Gubbio


La Corsa altro non è che un atto di devozione al Santo e la si corre dall'anno della Sua morte avvenuta nel 16 maggio 1160.

In origine la festa era solo una luminaria e come luminaria è facile giustificare la presenza dei Ceri che probabilmente agli inizi erano vera cera.

Capodieci di Sant'Ubaldo Capodieci di San Giorgio


Con la Bolla di Canonizzazione di Sant'Ubaldo, emessa da Papa Celestino III il 5 marzo 1192, la festa diventa "hilariter" ... gioiosa ... quella Festa di Popolo che ancora oggi è.

Mostra del Cero di Sant'Antonio

L'altra ipotesi è ancora più suggestiva ed affonda nelle tradizioni pagane delle festa in onore di Cerere, la Dea Romana delle messi.

Poi negli anni la festa si sarebbe Cristianizzata e, probabilmente, si sarebbe fusa con l'atto di devozione a Sant'Ubaldo Patrono di Gubbio.

Corsa dei Ceri

La luminaria era regolata dagli statuti emessi nel 1338 dal Comune di Gubbio e che ne fissavano (ma si può, dire ancor oggi fisaano) le norme e le regole.



Comunque quale che ne sia l'origine la luminaria di Sant'Ubaldo alla fine del 1500 cambia e diventa la Corsa dei Ceri praticamente nella modalità che ancora oggi celebriamo che da allora, ogni 15 maggio, si corre a Gubbio.

Anche in questo caso il motivo del cambiamento non è precisamente noto, ma è accaduto.

Fase della Corsa dei ceri in Piazza Grande

La Corsa di Gubbio è una corsa ben strana in cui esiste la competizione, ma non l'ordine di arrivo in quanto non esiste il sorpasso per essere primo (e neanche quello per essere secondo.

In Basilica di Sant'Ubaldo sempre entrerà per primo il cero con Sant'Ubaldo, a cui seguirà il cero con San Giorgio ed infine il cero con Sant'Antonio.

Arrivo alla Basilica di Sant'Ubaldo

Ma se l'ordine di arrivo è predeterminato quale competizione esiste?

Esiste eccome se esiste.

Gubbio e la corsa dei Ceri Gubbio e la corsa dei Ceri Gubbio e la corsa dei Ceri

La Corsa è per i Ceraioli una grande prova di forza fisica ed abilità nel far correre il Cero, tra le strette stradine medioevali, il più possibile in verticale evitando le toccate con muri e/o terrazze, le "pendute" ed, ancor peggio, le cadute.


Premesso che di scritto c'è poco o nulla, le regole esistono e sono rigide e non derogabili.


La Corsa dei Ceri a Gubbio


Anche se uno è Ceraiolo per San Giorgio o per Sant'Antonio il suo obbiettivo è sempre di fare una bella figura, evitando, per quanto possibile, pendute e cadute e cercando (se si è Ceraiolo di San Giorgio) di non farsi distaccare da Sant'Ubaldo e se si è Ceraiolo di San'Antonio di non farsi staccare da San Giorgio ... perchè, se c'è il tempo di chiudere il portone quando si arriva alla basilica di sant'Ubaldo, ... chi è indietro rimane fuori.

gubbio.name

Tu sei il nostro




visitatore dal 01/04/2009



oggi su acpb sono state viste ... pagine


Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto

e per restare in contatto con noi seguici su








gubbio.name è pubblicato con
Licenza Creative Commons