gubbio.name
Basilica di Sant'Ubaldo

Basilica di Sant'Ubaldo

Booking.com

La Basilica di Sant'Ubaldo fu realizzata sopra la chiesa/santuario ove era stato traslato, 11 settembre 1194, il corpo di Sant'Ubaldo.

La realizzazione del santuario la si deve alla costanza di due donne: Elisabetta ed Eleonora Gonzaga Duchesse di Urbino.

Le due nobildonne dovevano soddisfare il voto che avevano fatto a Sant'Ubaldo per la guarigione dello zio Papa Giulio II.

I lavori iniziaro nel 1513 per terminare nel 1527.

La Basilica di Sant'Ubaldo. Il Santo

Basilica di Sant'Ubaldo

Il Santuario era probabilmente ricco di stucchi ed altari in stile rinascimentale o barocco che, non per il solito incendio ma per volontà umnana, vennero tolti e distrutti a cavallo del periodo tra la prima guerra mondiale e l'inizio del periodo fascista.

Questa scelta fu sostanzialmente fatta da due religiosi: il Canonico Costantino Sassi ed il Padre Custode della Basilica stessa Padre Emidio Selvaggi.

Anche se oggi la cosa può sembrare incomprensibile occorre rifarsi al pensiero dominante di quegli anni.

Padre Emidio arrivò a Sant'Ubaldo l'11 novembre 1913.

La situazione non era, per il santuario, delle migliori e venne quindi deciso, con l'aiuto di tutti, di renderlo più bello e "vicino" alla sensibilità religiosa del momento.

La Basilica di Sant'Ubaldo

D'ora in poi non useremo più il termine santuario, ma parleremo di Basilica.

La Basilica venne ingrandita portandola a cinque navate.

Vennero realizzate le vetrate del Mossmeyer con il ciclo delle vita di Sant'Ubaldo.

Venneno sostituiti sia l'altare che l'organo.

Venne rifatto il campanile e cambiata la campana.

Sostanzialmente una chiesa nuova che nel 1919 il Papa Benedetto XV consacrava a Basilica ... di Sant'Ubaldo.

La Basilica di Sant'Ubaldo

Ed anche il Santo beneficiò delle migliorie.

Oggi la teca con le spoglie mortali del Santo è posizionata centralmente in posizione sopraelevata appena dietro l'altare maggiore ...

La Basilica di Sant'Ubaldo. Il Santo

... mentre lateralmente sulla destra si trova l'antica teca che ha contenuto per tanti anni le spoglie mortali del Santo.

La Basilica di Sant'Ubaldo


Le opere d'arte

Durante la visita alla Basilica di Sant'Ubaldo si possono vedere molte opere d'arte quasi tutte dipinti di artisti eugubini e realizzate a cavallo del settecento ed un antico bassorilievo di epoca bizantina.

Delle opere presenti segnaliamo:

Madonna Greca (bassorilievo)

Madonna Greca (bassorilievo)


Madonna con Bambino - La pala del Voto - di Salvio Salvini

Madonna con Bambino - La pala del Voto - di Salvio Salvini


Sant'Agostino consegna la Regola del Suo Ordine (1604) di Avanzino Nucci

Sant'Agostino consegna la Regola del Suo Ordine (1604) di Avanzino Nucci


La visita di Maria Vergine a Santa Elisabetta (1620) di Pietro Paolo Tamburini

La visita di Maria Vergine a Santa Elisabetta (1620) di Pietro Paolo Tamburini


La Trasfigurazione del Signore sul monte Tabor e Santi (1585) di Giovanni Maria Baldassini

La Trasfigurazione del Signore sul monte Tabor e Santi (1585) di Giovanni Maria Baldassini


Il Battesimo di Gesù nel fiume Giordano (1599) di Felice Damiani

Il Battesimo di Gesù nel fiume Giordano (1599) di Felice Damiani


Estasi di San Francesco stimmatizzato e consolato da due angeli (1816) Camilla Filicchi

Estasi di San Francesco stimmatizzato e consolato da due angeli (1816) Camilla Filicchi


Sant'Orsola e il martirio delle Sue compagne (1657) di Francesco Allegrini

Sant'Orsola e il martirio delle Sue compagne (1657) di Francesco Allegrini


Le vetrate del Mossmeyer

Nella Basilica di Sant'Ubaldo si trovano nove grandi vetrate con un unico tema: raccontare la vita di Sant'Ubaldo.

Le vetrate sono di epoca recente (post liberty) e realizzate nel 1921 dal vetraio tedesco Francesco Mossmeyer per volontà del Custode dell'epoca Padre Emidio Selvaggio.

Dedica a Padre Emidio Selvaggi

EX PIORUM ELEEMOSYNIS AP. EMYGDIO SELVAGGIO F.M. PROV. SER. S. CLARAE COLLECTIS

Dedica a Padre Emidio Selvaggi

FRANCISCUS MOSSMEYER FECIT FLORENTIA ANNO DOMINI MCMXXI


Le vetrate dell'ingresso

Di seguito si esaminano le quattro vetrate poste sopra l'ingresso

Vetrate Mossmeyer

Vetrate sulla parete di ingresso

Nella vetrata centrale è rappresentato Padre Emidio Selvaggio in ginocchio davanti a Papa Benedetto XV a chiedere l'elevazione a Basilica Minore del Santuario di Sant'Ubaldo.

Sant'Ubaldo

Particolare del rosone centrale

Nelle due lunghe vetrate laterali sono invece documentati (dal basso a sinistra andando a Z specchiata) dopo la morte di Sant'Ubaldo:

- il miracolo della donna con la mano rattrappita

- il miracolo della donna (tal Teuza) che vomita una serpe e torna a nuova vita

- i funerali di Sant'Ubaldo

- il Vescovo di Gubbio Bentivoglio, davanti a Papa Celestino III, chiedere la beatificazione di Sant'Ubaldo

Vetrate Mossmeyer Vetrate Mossmeyer

Una spiegazione: tutte le vetrate si leggono dal basso verso l'alto e da sinistra verso destra (a Z specchiata).

Sul sito questa avvertenza non serve a molto ... ma, se mai guarderete dal vivo le vetrate, è importante per una corretta lettura.


Le altre vetrate

Le altre cinque vetrate sono poste dietro gli absidi e documentanti:
  • Nascita e gioventù di Sant'Ubaldo fino alla presa dei voti

  • Vita a Gubbio di Sant'Ubaldo

  • Il Transito di Sant'Ubaldo

  • La guerra contro le 11 città nemiche che assediano Gubbio

  • L'incontro, durante l'assedio di Gubbio, con Federico Barbarossa


Nascita e gioventù di Sant'Ubaldo fino alla presa dei voti

Nascita di Sant'Ubaldo

Nascita di Sant'Ubaldo - 1090



Nascita di Sant'Ubaldo

Nella Canonica di San Secondo si preparava al sacerdozio pregando e studiando - 1108



Nascita di Sant'Ubaldo

Sant'Ubaldo fa voto di castità e rinuncia a terrene nozze - Il Vescovo Lo nomina Priore dei Canonici del Duomo


Vita a Gubbio di Sant'Ubaldo

Vita di Sant'Ubaldo

L'incendio di Gubbio del 1127



Vita di Sant'Ubaldo

La ricostruzione di Gubbio dopo l'incendio del 1127



Vita di Sant'Ubaldo

Papa Onorio II consacra a Vescovo Sant'Ubaldo nel 1129 - Sant'Ubaldo paciere nel 1134 delle lotte a Gubbio


Il Transito di Sant'Ubaldo

Il Transito di Sant'Ubaldo

Il Transito di Sant'Ubaldo


La guerra contro le 11 città nemiche che assediano Gubbio

Vita di Sant'Ubaldo

Gubbio è assediata dagli eserciti di 11 città



Vita di Sant'Ubaldo

Gubbio riporta la vittoria grazie ai consigli (militari) ed alle preghiere di Sant'Ubaldo



Vita di Sant'Ubaldo

Un muratore spinge Sant'Ubaldo nella calce - Sant'Ubaldo perdona il muratore che lo aveva spinto nella calce


L'incontro, durante l'assedio di Gubbio, con Federico Barbarossa

Vita di Sant'Ubaldo

Federico Barbarossa muove contro Gubbio anno 1154



Vita di Sant'Ubaldo

Sant'Ubaldo ammonisce il Barbarossa e viene da Egli onorato



Vita di Sant'Ubaldo

Il miracolo del cieco nato - Il miracolo della liberazione degli schiavi (dai saraceni)


Ricordiamo a tutti che nella Basilica sono conservati i ceri della Corsa dei ceri di Gubbio che si svolge il 15 maggio di ogni anno.


gubbio.name

Tu sei il nostro

visitatore dal 01/04/2009

oggi su acpb sono state viste

pagine

Copyright illimitato © acpb

Instagram



Torna alla Home page